Baita Bordala

Italian English French German
Errore
  • Cannot retrive forecast data in module "mod_sp_weather".

Grill

GRILL: tutto cotto a fuoco di legna

POLLO SPIEDOPollo allo spiedo

Il Pollo allo spiedo si cucina partendo dalla marinatura della carne a cui aggiungeremo il vino emulsionandolo con olio e quindi le erbe.
Cuoceremo quindi il pollo bagnando di tanto in tanto con la marinata.

 

STINCO ALLO SPIEDOStinco allo Spiedo

Questo metodo di cottura può considerarsi uno dei più antichi (e ancor oggi da preferirsi quando si abbiano a dover arrostire pollame o grossi pezzi di carne), rientrato di uso comune specialmente oggi con l'invenzione di grills a raggi infrarossi, spiedi elettrici, a gas e la carbonella. Infatti se la carne viene cotta al forno e non arrostita su un fuoco aperto, nonostante tutte le precauzioni, sarà impossibile evitare l'accumulo di vapore che si forma intorno a una vivanda che cuoce nel forno chiuso. Sullo spiedo, invece, la carne cuoce in ambiente asciutto e mantiene il suo particolare sapore. Con questo modo si utilizza essenzialmente un calore secco, per questo è necessario irrorare la carne con del grasso prima della cottura e opportuno, di tanto in tanto, ungere con altro grasso la superficie che si arrostisce, così da evitare la formazione di una crosta eccessivamente dura e secca.

porchettaPorchetta allo spiedo

La “porchetta” si prepara con giovani suine di sesso femminile, la cui carne è magra e saporita, condita e aromatizzata con pepe, rosmarino e aglio, legata nella sua circonferenza e la cottura del tronchetto deve avvenire ad una temperatura tra 160 e 280°C per un tempo compreso dalle 3 alle 6 ore.
Una buona porchetta, deve avere carne morbida e saporita all’interno, crosta croccante e lucida all’esterno. Generalmente si mangia fredda, con pane casereccio e vino dei Castelli, ma è buona anche ripassata in padella con un goccio d’olio, un paio di pomodorini, uno spicchio d’aglio.

fiorentina2Fiorentina kg 1/1.100

La bistecca alla fiorentina va cotta sulla brace di legna, l'unica in grado di esaltare al massimo il sapore della carne e di arricchirla con le resine e gli umori del legno. C'è chi si accontenta del risultato ottenuto cuocendo una bella bistecca anche sulla carbonella, sicuramente più pratica e veloce, ma noi riteniamo che non ci sia nulla di un buon fuoco di quercia e di castagno o di faggio per ottenere il meglio da una bistecca.
Una volta ottenuta una bella brace ci si butta sopra la gratella, così da farla ben arroventire. Una volta calda, ci si mette sopra la bistecca, usando le mani o delle pinze ed evitando di bucarla con forchette o forchettoni, che farebbero uscire tutti i succhi saporosi rendendo al contempo la carne più stopposa.

costataCostata

Una costata autentica deve attenersi alle regole indicate nello Statuto dell'omonima Accademia della Fiorentina nata nel 1991 per iniziativa di alcuni rappresentanti dell'Associazione Fiorentina Macellai. Da oltre due secoli per fiorentina s'intende una costata di vitello adulto (fra la prima e la seconda dentizione) di razza chianina, frollata 5-6 giorni. Il taglio deve essere praticato in una lombata con filetto, controfiletto e, in mezzo, l'osso a “T�; lo spessore della carne compreso fra i 2 e i 3 centimetri; il peso dai 600 agli 800 g; la cottura di 5 minuti su entrambi i lati da effettuarsi, senza condimento, in gratella sui carboni ardenti (possibilmente di quercia rovere) a una distanza di circa 20 centimetri dalla brace.

grigliate misteGrigliate miste

Il metodo di cottura alla griglia è uno dei preferiti dagli italiani, poichè oltre a regalarci cibi gustosi, consente di cuocerli in maniera veloce senza che quest’ultimi risultino alterati nei propri principi nutritivi.

Sei qui: Home Grill

Meteo

Iscriviti alla newsletter

logo

LA BAITA
Loc. Bordala Ronzo - Chienis

Tel. 0464802999
Emiliano cell. +39 340 1388503